Street News Service - Italianohttp://www.streetnewsservice.org/search/news-results.aspx?language=Italiano&outputType=rssStreet News Service RSS FeedCopyright © 2012 www.streetnewsservice.org. All rights reserved.Male chimicoUna nuova patologia rivoluziona la vita delle persone. Costrette a fuggire da profumi e altri prodotti industriali.http://www.streetnewsservice.org/news/2012/march/feed-321/male-chimico.aspx15/03/2019Vessatori da salvareOgni giorno, in Italia, 4 persone vengono arrestate per stalking. Scontata la pena, 1 su 3 ricommette reato. Eppure una cura ci sarebbe.http://www.streetnewsservice.org/news/2012/january/feed-314/vessatori-da-salvare.aspx30/01/2019Intervista: Giulia BinazziLaureata in Scienze Politiche e con un Master in Diritti Umani e Gestione dei Conflitti, Giulia Binazzi sin dall’inizio del suo percorso professionale ha lavorato in difesa di minori e adulti in difficoltà, affrontando temi politicamente “caldissimi”. Con UNHCR è stata accanto ai rifugiati. Con Medici Senza Frontiere si è occupata delle persone sbarcate in Sicilia. Oggi è impegnata al Naga, associazione che offre assistenza sanitaria, legale e sociale gratuita a cittadini stranieri irregolari e non, rom, sinti, richiedenti asilo, rifugiati e vittime della tortura.http://www.streetnewsservice.org/news/2011/june/feed-285/intervista-giulia-binazzi.aspx20/06/2019Marina ComettoMarina Cometto è una donna, moglie e mamma molto impegnata e combattiva. Ha iniziato a lavorare a 15 anni e ha smesso quando è nata la secondogenita Claudia che, a partire da un problema verificatosi al momento della nascita, è stata una bambina e oggi è una persona con grave disabilità.http://www.streetnewsservice.org/news/2011/february/feed-269/marina-cometto.aspx21/02/2019Sabina EleonoriSabina Eleonori è consulente presso Terre di Mezzo Editore, nello staff di Terre Eventi. Nel suo percorso professionale ha collaborato alla realizzazione di numerose iniziative e progetti nel campo dell’intercultura, fra cui “Intermundia” a Roma e il progetto internazionale INDIE (Inclusion and Diversity in Education) promosso dal British Council. Attualmente è responsabile del progetto culturale ed educativo dell’annuale fiera dell’ economia sostenibile/Fa’ la Cosa Giusta! (Milano) e curatrice del “Laboratorio di scrittura creativa per bambini”. http://www.streetnewsservice.org/news/2010/february/feed-219/sabina-eleonori.aspx08/02/2019Elena ParasilitiElena Parasiliti è una giornalista e, da circa due anni, Direttore Responsabile di Terre di mezzo – street magazine, storico giornale di strada italiano rinnovato un anno fa e facente capo alla rete internazionale INSP (International Network of Street Papers). http://www.streetnewsservice.org/news/2009/december-2009/feed-213/elena-parasiliti-ita.aspx14/12/2019Elisaa catania, la periferia si fa bellaIl merito non È dello stato, ma di un imprenditore che ha trasform ato un quartiere di casermoni in un’opera d’arte. “Apri questa porta sopra un letto di fiori. Madre del sole, sei voce, suono, parola, nome, affacciati alla vita. Grida a questa terra, smuovi il sangue a Librino”. Il suono delle campane, diffuso dagli altoparlanti sul cavalcavia, riecheggia una, due, tre volte, in questa strada senza piazza, senza chiesa e senza campanile, a Catania.http://www.streetnewsservice.org/news/2009/september-2009/feed-200/elisaa-catania,-la-periferia-si-fa-bella.aspx14/09/2019Ragazzi da sbarcoIrvin mostra con orgoglio le sue nuove Scarpe da tennis, bianche e immacolate come I jeans e la camicia che indossa. Le ha pagate 90 euro. Ha 17 anni e tanto gel nei capelli. Visto così, con quel suo sguardo scaltro, potrebbe sembrare un adolescente qualunque. Ma non lo è. Alle spalle ha un lungo viaggio, da un villaggio sui monti del Kosovo fi no a Venezia. Non vuole raccontare come è arrivato, dice solo: “Ho fatto la banana in mezzo alle casse di frutta”.http://www.streetnewsservice.org/news/2009/june-2009/feed-188/ragazzi-da-sbarco.aspx22/06/2019Gioco di spondaCome palline di un flipper. Nel 2008 oltre 5 mila Profughi sono rimasti imprigionati in un braccio di mare, tra la grecia e l’italia. Alza tre dita. Una per ogni volta che è approdato, nascosto a bordo di un traghetto, nei porti di Ancona, Bari o Venezia. Sbarchi non riusciti perché Javat, afghano di 21 anni, è sempre stato scoperto dalla polizia e rispedito a Patrasso, in Grecia.http://www.streetnewsservice.org/news/2009/june-2009/feed-187/gioco-di-sponda.aspx15/06/2019